Matera…un weekend tra i Sassi

img_6356

Matera.. denominata anche “La città dei Sassi”,  fu riconosciuta nel 1993 Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO e divenuta oggi (nel 2019) la Capitale Europea della Cultura.

Non ero mai stata a Matera prima d’ora eppure dalla mia città dista solo 230km, l’abbiamo raggiunta in auto in 2 ore.

Ho avuto l’onore di essere ospitata dal “Sant’Angelo Luxury Resort“, un hotel a 5* che mi ha riservato una suite di lusso scavata proprio nel Sasso, composta da una spaziosa camera da letto con vasca a vista e una rilassante zona giorno. Le luci soffuse e le candele hanno reso l’atmosfera romantica e suggestiva. Sono rimasta sbalordita dallo charme di questa camera antica ma allo stesso tempo così sofisticata.

 

La mattina seguente abbiamo fatto colazione al ristorante “La Regia Corte” situato proprio sulle camere dell’Hotel con una vista bellissima e nella colazione non mancava proprio niente, tante varietà di cibo e dolci, personale accogliente e super disponibile.!!

img_6259

COSA VEDERE A MATERA:

  • I Sassi (trovate la zona Belvedere per ammirare dall’alto tutto il paesaggio)
  • Sasso Caveoso e Borgo Antico
  • La Casa – Grotta di Vico Solitario
  • La Cattedrale Maria SS. Della Bruna e Sant’ Eustachio
  • Il Duomo di Matera

DOVE MANGIARE:

Una delle cose che più ha stupita di Matera è la sua cucina, un’arte culinaria, vi consiglio alcuni posticini dove fermarvi a pranzo o cena

  • La trattoria del Caveoso (aperto solo a cena ma si mangia benissimo)
  • Ristorante Morgan ( dove ci siamo fermati noi a pranzo e vi consiglio)
  • Il Terrazzino (con vista mozzafiato sui Sassi)
  • Dedalo ( ambiente molto chic )
  • Osteria la Pignata

PRODOTTI TIPICI DEL POSTO:

  • Il famoso “pane” di Matera, lo farei entrare nel patrimonio dell’Unesco 🙂
  • Pasta di grano arso; (era il grano che si bruciava quando dopo il raccolto si dava fuoco alle stoppie.)
  • I peperoni cruschi di Senise
  • Formaggi Lucani e tutti i tipi di salumi
  • Vino -> Il Primitivo e l’Aglianico.

img_6041

Fermatevi in questa piccola bottega in città e provate diversi tipi di amaro Lucano

Ed infine.. non dimenticate di provare la famosa “Tetta della monaca di Altamura”, un dolcetto morbido ripieno di crema pasticciera e ricoperto di zucchero a velo (beh che ve lo dico a fare), provate e fatemi sapere 🙂

Vi auguro di visitare presto Matera e soggiornare in un sasso perché avrete per tutto il tempo una fantastica sensazione.

Baci.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...